Per chi vuole imparare la robotica senza dover fare corsi di specializzazioni all’estero una buona soluzione è studiare da perito elettronico. Si può accedere al diploma di perito elettronico frequentando un Istituto Tecnico, passando per un biennio comune e poi per un triennio di specializzazione. Il perito elettronico è la figura professionale in grado di affrontare i problemi specifici del settore elettronico in termini sistemici. Ha cioè la capacità di analizzare i sistemi e le loro caratteristiche, progettare, collaudare e gestire sistemi semplici, organizzare la manutenzione e risolvere eventuali problemi. Proprio per questa sua capacità di operare all’interno del ramo elettronico, la figura del perito è ad oggi molto richiesta nel mondo del lavoro, specie da industrie che progettano, amministrano o manutengono impianti, come Enel, ad esempio.

Tra i tanti campi che un perito elettronico  può arrivare a coprire c’è quello della “bioingegneria“, andando a lavorare direttamente dentro agli ospedali, per effettuare le riparazioni delle apparecchiature elettromedicali come gli strumenti di radiologia, gli ecografi, gli ecocardio e molto altro. dopo una esperienza maturata il perito elettronico potrà anche scegliere per la libera professione, e tuttavia tra i suoi sbocchi professionali sono previsti l’insegnamento all’interno degli istituti tecnico-industriali come insegnante tecnico-pratico ed impiegato tecnico all’interno della pubblica amministrazione.

L’elevata specializzazione del perito elettronico e le sue abilità conseguite didatticamente, lo rendono una figura altamente rispondente alle richieste del mercato. E proprio per andare incontro allo sviluppo tecnico ed economico della nostra realtà, alcuni istituti mettono a disposizione anche l’indirizzo di robotica, garantendo al futuro perito lo sbocco professionale all’interno delle aziende produttrici di robot industriali, di telecomunicazioni, sistemi di controllo e sicurezza.

E’ possibile conseguire il diploma di perito elettronico anche on line, seguendo i corsi (spesso più veloci) degli istituti in rete comodamente da casa. Tuttavia il fatto che molti propongano corsi di un solo anno, fanno pensare ad una cultura di base più che alla costruzione, tassello per tassello, anno dopo anno, di una figura professionale altamente specializzata.